martedì, Aprile 20

Papa Francesco nella Colombia post-Farc E' il terzo pontefice a recarsi nel Paese sudamericano dopo Paolo VI nel 1968 e Giovanni Paolo III nel 1986

0

Papa Francesco è atterrato ieri sera in Colombia per il suo viaggio ufficiale nel Paese, che durerà fino a domenica. Bergoglio è il terzo Papa a recarsi nel Paese sudamericano dopo Paolo VI nel 1968 e Giovanni Paolo III nel 1986.

Papa Francesco è stato accolto dal presidente della Repubblica Juan Manuel Santos Calderon, Premio Nobel per la Pace nel 2016, autore dello storico accordo con l’ex guerriglia delle Farc, accompagnato dalla consorte. Dopo Bogotà, il Pontefice visiterà nei giorni seguenti anche le città di Villavicencio, Medellin e Cartagena.

«Questo è un viaggio un po’ speciale, per aiutare la Colombia ad andare avanti nel suo cammino di pace», ha detto il pontefice durante il volo che lo portava in America Latina. Durante il volo, l’aereo è passato sui cieli del Venezuela, altro Paese in difficoltà. E Papa Francesco ha detto: «Chiedo anche una preghiera per il Venezuela, perché si possa fare il dialogo, e il Paese trovi una bella stabilità, nel dialogo con tutti». Ecco le speranze e il significato della visita del Papa in Colombia.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->