domenica, Dicembre 5

Pamplona, ancora sangue e proteste field_506ffbaa4a8d4

0

E’ di quattro feriti il bilancio della prima corsa dei tori a Pamplona. E’ scattata quindi la festa di San Firmino con il primo ‘encierro’, che non ha portato a feriti gravi. Altre corse si avranno ogni mattina alle 8 fino al 14 luglio. Una tradizione questa che si ripete ogni anno e che immancabilmente porta a proteste di ogni genere. Quest’anno alla vigilia della festa a Pamplona un gruppo di attivisti per i diritti degli animali ha inscenato una protesta contro le corse coi tori e le corride, che costituiscono il cuore della storica manifestazione in onore del patrono della Navarra.

Protagonisti questa volta gli animalisti di PETA e Anima Naturalis che, coperti solo da mutande nere, si sono versati sul volto e su tutto il corpo del sangue finto per denunciare il ‘bagno di sangue’ e gli abusi subiti dai tori che ogni anno si perpetrano a Pamplona: la richiesta ovviamente è quella che questo tipo di manifestazioni siano rese illegali.

(video tratti dal canale Youtube di Euronews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->