mercoledì, Aprile 14

Obama: ‘Ognuno ha i politici che si merita’

0

Intervento significativo dell’ex presidente degli Stato Uniti, Barack Obama, a Milano, durante la manifestazione Seeds and chips, dedicata all’alimentazione e all’innovazione. In particolare l’ex inquilino della Casa Bianca ha parlato dell’importanza dell’accordo di Parigi sul clima: «Non ha risolto i problemi ambientali del pianeta, perché non impone ai Paesi sottoscrittori standard abbastanza elevati, ma ha creato un’impalcatura, attraverso la quale ogni anno ogni Paese può fare di più, per ridurre emissioni di anidride carbonica. È importante che noi diamo il buon esempio ed è importante l’accordo tra Cina e Usa, due grandi emittenti, per fare qualcosa insieme. È la cosa più importante, ma serve una leadership».

E Obama ha ricordato: «Il cambiamento climatico continuerà ad avere un impatto sul nostro mondo, produrre energia sarà sempre più difficile e anche produrre cibo sarà sempre più difficile. Tutto questo avrà ripercussioni, molti rifugiati arrivano nei nostri paesi anche perché nei loro Paesi esiste un problema di derrate alimentari. Ottocento milioni di persone in tutto il mondo soffrono di malnutrizione, e le migrazioni non sono causate solo dalle guerre, ma anche dalla fame, che in certi casi è conseguenza proprio del cambiamento climatico».

Poi Obama ha anche parlato di leadership: «Io non sarei mai stato eletto senza sfruttare il potere di internet, anche se rispetto a oggi sembra il telegrafo, sembra già un’era antica». E ha ripetuto che il suo impegno futuro sarà anche quello di «raggiungere i giovani che ricevono le informazioni sul cellulare e hanno a disposizione solo 2 minuti per leggerle. La sfida è che devi essere in grado di creare un messaggio potente, veritiero, che li porti ad agire». Ma parlando anche di coloro che protestano contro i politici ha lanciato un messaggio chiaro, che noi vi proponiamo.

(video tratti dai canali Youtube di Business Insider e CNN)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->