domenica, Ottobre 17

Obama e Putin: incontro a Parigi field_506ffbaa4a8d4

0

Barack Obama, presidente degli Stati Uniti d’America, ha detto all’omologo russo, Vladimir Putin, che Bashar al Assad deve lasciare il potere di leader politico. «La Russia ha motivo di sospettare che il Su-24 sia stato abbattuto per assicurare forniture illegali di petrolio dall’ISIS alla Turchia» è stato affermato da una nota della stessa Casa Bianca, come riporta anche l’agenzia Bloomberg, riferendo di un bilaterale fra i due leader, a margine dei lavori del vertice sul clima a Parigi, COP21.

Obama e Putin hanno evidenziato l’importanza di fare progressi in avanti nel Processo di Vienna‘ per arrivare a ‘un cessate il fuoco‘ e a «una soluzione politica alla guerra civile in Siria». Obama ha ribadito che sarà necessario che Assad lasci il potere per dare il via a un Governo di transizione per il Paese, e messo in evidenza la necessità di concentrare gli sforzi militari contro l’Isis e non «contro l’opposizione moderata», cosa riportata anche nella nota della Casa Bianca. Obama ha sottolineato l’importanza di lavorare a una soluzione diplomatica alla crisi in Ucraina, con la piena attuazione degli obblighi degli accordi di Minsk.

Intanto il premier britannico David Cameron ha fatto sapere che riunirà mercoledì il Parlamento per discutere e quindi votare sui raid aerei da parte della Gran Bretagna in Siria contro lo Stato Islamico.

Intanto sulla tv ‘Fox Business NewsMcFarland, l’KT Analyst e Clifford, Presidente della Fondazione per la Difesa delle Democrazie, discutono, in occasione del vertice di Parigi per i cambiamenti climatici, sulla strategia del presidente Obama per la lotta ISIS e dell’incontro con Vladimir Putin.

(tratto dal canale Youtube di ‘Global News’, che riprende video ‘Fox Business News‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->