martedì, Maggio 18

Nuove tecnologie informatiche sulla spinta di Xi? Una buona cooperazione tra USA e Cina promuoverà le ricerche in tal campo

0

Il presidente cinese Xi Jinping mercoledì ha visitato la sede di Microsoft a Redmond, stato di Washington, e ha chiesto la cooperazione in materia di innovazione tecnica. Xi e la moglie Peng Liyuan sono arrivati presso la sede di Microsoft alle 15.15 circa,accolti calorosamente dal CEO di Microsoft Satya Nadella, fondatore di Bill e Melinda Gates oltre che della moglie del presidente di Microsoft John Thompson, così come di tutto il loro personale.

Xi ha detto che Microsoft ha rapidamente ampliato la propria attività in Cina e promosso lo sviluppo del settore della tecnologia dell’informazione in Cina, da quando ha cominciato il funzionamento in Cina nel 1995. Attualmente, l’innovazione tecnica è diventata un importante volano per la crescita economica della Cina, che porta grandi opportunità di business per le imprese scientifiche e tecnologiche degli Stati Uniti, tra cui Microsoft, ha aggiunto. La Cina aderisce alla riforma e la politica aperta, e continuerà ad accogliere le imprese straniere per operare in Cina, ha detto Xi. Nadella ha informato Xi e sua moglie situazione dello sviluppo di Microsoft. Nell’immaginare il centro principale di Microsoft, gli ingegneri hanno mostrato che con gli occhiali tridimensionali HoloLens, il sistema di visualizzare negli Stati Uniti i dati meteorologici viene prodotto con hardware ecosistemici e prodotti di ecosistema direttamente dalle imprese cinesi e poi realizzati con tecnologie Microsoft. Xi ha osservato attentamente i prodotti e ha detto che spera che Microsoft potrà approfondire la collaborazione con i suoi partner cinesi per la produzione di prodotti più intelligenti che possono beneficiare la vita delle persone, e portare la convenienza per il pubblico.

Xi ha incontrato anche i rappresentanti che partecipavano alla ‘Cina-USA Internet Forum’. Egli ha osservato che con il rapido sviluppo delle tecnologie dell’informazione, un cyber spazio sicuro, stabile e prospero svolge un ruolo sempre più importante nella pace e nello sviluppo dei singoli paesi e del mondo. La Cina sostiene la costruzione di un tranquillo, sicuro, aperto e cooperativo cyber spazio e che ogni paese dovebba istituire una propria politica di Internet, in linea con le proprie condizioni nazionali, come il Presidente cinese ha fatto intendere, notando che sia la Cina e gli Stati Uniti sono i principali paesi in materia di Internet, con importanti interessi in comune. Nella sala per la cooperazione Xi Jinping ha suggerito che i due paesi svolgessero da ora in avanti colloqui costruttivi su temi informatici, sulla base del rispetto reciproco e fiducia. Così facendo, ha aggiunto, le due parti possono creare un nuovo spot luminoso nella cooperazione bilaterale e abilitare il cyber spazio per portare più benefici per le due nazioni e le persone di tutto il mondo.

Durante la visita, Xi ha accettato un modello di nave del Liulinhai in 3D, stampata da Microsoft. Liulinhai è una storica nave cinese, ancorata a Seattle nel 1979, anno in cui la Cina e gli Stati Uniti ufficialmente hanno stabilito relazioni diplomatiche da entrambe le parti. Xi ha presentato un bonsai del giovane albero di sequoia come un dono per il ‘Global Innovation Exchange’, una nuova scienza e la tecnologia istituta e fondato congiuntamente dall’Università Tsinghua e l’Università di Washington. Xi Jinping e Peng Liyuan hanno anche incontrato Bill e Melinda Gates, presso la sede di Microsoft. Xi è arrivato a Seattle il martedì mattina, iniziando la sua visita di stato negli Stati Uniti.

Xi volerà a Washington giovedi per un vertice con il presidente americano Barack Obama alla Casa Bianca, dove sarà onorato con un saluto ed una cena di stato. Dopo di che, trascorrerà tre giorni a New York frequentando una serie di vertici nella sede delle Nazioni Unite che segna il 70 ° anniversario della fondazione del corpo globale e dare un discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 28 settembre.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘CCTV+’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->