sabato, Luglio 31

Nigeria e Russia firmano un patto sul nucleare field_506ffbaa4a8d4

0

La Nigeria, in occasione del forum AtomExpo 2016, a Mosca, ha firmato un’intesa con il Governo russo, per collaborare nel campo dell’energia nucleare. L’accordo intergovernativo, firmato da Sergey Kirienko, il direttore generale della società energetica statale nucleare russa Rosatom, e da Franklin Osaisai, presidente della Atomic Energy Commission Nigeria, prevede la cooperazione per la costruzione di un centro per la scienza nucleare nel paese africano. Kirienko, ha detto: «Oggi abbiamo firmato un accordo di cooperazione per la costruzione del centro, che comprendera’ un reattore di ricerca raffreddato ad acqua da 10 megawatt».

Si è aperto il 30 maggio il forum AtomExpo 2016, a Mosca, che durerà tre giorni. L’obbiettivo? Discutere delle prospettive per lo sviluppo del settore dell’energia nucleare internazionale, riunire i rappresentanti delle organizzazioni internazionali, statali e pubbliche, aziende russe e straniere ed esperti leader nel settore dell’energia nucleare per rafforzare la cooperazione della Russia con i paesi interessati a sviluppare il nucleare, dall’America Latina, al Pacifico, dall’Africa centrale e quella orientale. Un’occasione d’oro per quei Paesi che si affacciano a nuovi progetti e, il cui ingresso tra le fila dei paesi che investono sul nucleare, potrebbe significare molto per il loro sviluppo e per il futuro della produzione di energia nucleare.

(Video tratto dal canale Youtube: SABC Digital News)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->