domenica, Settembre 19

NASA: lanciato con successo il razzo Ariane-5 Una missione importante, iniziata con qualche imprevisto

0

E’ iniziata la nuova missione della NASA, ‘GOLD‘ (Global Observations of the Limb and Disk) per approfondire la conoscenza dell’area di confine tra l’atmosfera terrestre e lo Spazio. Il razzo Ariane-5 è stato lanciato dal Guiana Space Center di Kourou, nella Guyana francese. La partenza del razzo è stata però caratterizzata da un imprevisto: in una prima fase Ariane 5 non ha inviato alcun segnale della sua posizione. In seguito, i centri di controllo hanno ricevuto conferma che entrambi i satelliti, SES-14 e Al Yah 3si erano separati dal lanciatore e si erano posizionati nell’orbita stabilita. 

Lungo quest’orbita, il satellite SES 14 naviga a circa 45.000 chilometri di distanza della Terra. Costruito da Airbus Defence and Space, è destinato a fornire servizi per la navigazione marittima e aerea, comunicazioni wireless, banda larga ad America del Nord, Centro e Sud America, Caraibi, Nord Atlantico e parti d’Europa.  Ma non è l’ unico lancio che Ariane 5 effettuerà: altri sei sono previsti per il 2018.

E’ stata comunicata l’istituzione di una commissione investigativa indipendente presieduta dall’Ispettore generale dell’ESA per approfondire le cause e le responsabilità dell’ incidente. La NASA utilizzerà un razzo Ariane 5 anche per il lancio del telescopio spaziale James Webb, probabilmente nel 2019.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->