Myanmar: le dimissioni di Htin Kyaw nel periodo più delicato per Aung San Suu Kyi Non sono state fornite spiegazioni per le sue dimissioni, ma negli ultimi tempi il presidente è apparso molto dimagrito

Un po’ di riposo. Con questa motivazione il presidente birmano Htin Kyaw si è dimesso ieri con effetto immediato, due anni dopo aver assunto le sue funzioni. Non sono state fornite spiegazioni per le sue dimissioni, ma negli ultimi tempi il presidente è apparso molto dimagrito e ci sono state speculazioni sul suo stato di salute.

In realtà l’addio di Htin Kyaw, uomo fidato di Aung San Suu Kyi, arriva in un momento delicato per il Paese a causa della repressione della minoranza musulmana Rohingya, per cui proprio la premio nobel San Suu Kyi è finita nel mirino delle critiche.

Intellettuale, figlio di un noto poeta birmano e amico d’infanzia della leader del Paese, è diventato ad aprile 2016 il primo non militare a assumere questo ruolo da decenni.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)