sabato, Aprile 10

Messico: rivolta nel carcere di Topo Chico

0

Rivolta nel carcere di Topo Chico, in Messico: 52 le persone morte, 12 i feriti durante i disordini nel penitenziario, cominciati nella tarda serata del 10 febbraio. Ad accendere la niccia i membri dell’organizzazione di narcotrafficanti Cartello del Golfo, guidati da Jorge Iván Hernández Cantú, che si sono scontrati con il gruppo rivale dei Los Zetas, guidati da Juan Pedro Saldívar Farías. E’ stato necessario l’intervento dell’esercito per sedare gli animi, ma alla fine alto è strato il numero dei morti, tutti detenuti del carcere. Un incendio che si era sviluppato all’interno ha allarmato i parenti dei detenuti, che sono giunti all’esterno della struttura per chiedere informazioni. Si tratta solo una delle ultime proteste nelle carceri messicane, da sempre alle prese con i problemi dovuto al sovraffollamento: si parla di oltre 250mila persone al loro interno. E il 17 febbraio sarà proprio Papa Francesco, giunto oggi in Messico, a visitare un carcere, quello di Ciudad Juárez, dove è prevista la liberazione di 50 persone.

(video tratto dal canale Youtube di Reuters)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->