venerdì, Settembre 24

Messico: la medusa che sembra un fuoco d’ artificio E' un raro esemplare di Halitrephes Maasi ed è stata avvistata ad una profondità di 1.200 m a est dell'isola di Socorro

0

Nel video, le bellissime immagini catturate dai ricercatori di una medusa che sembra proprio come un fuoco d’artificio che esplode.  Il raro esemplare di medusa è la Halitrephes Maasi, una specie di medusa di mare profondo, della famiglia Halicreatidae, ed è stata avvistata ad una profondità di 4.000 piedi (1.200 m) a est dell’isola di Socorronell’arcipelago di Revillagigedo, in Messico.

 L’ Ocean Exploration Trust (OET) stava conducendo un’esplorazione scientifica del fondo marino a bordo di E / V Nautilus. Secondo i ricercatori dell’ OET,  «quando qualcosa di notevole galleggia nel mezzo delle operazioni di campionamento, il nostro team cambia rapidamente marcia per meravigliarsi e documentare. I canali radiali che muovono i nutrienti attraverso la campana della gelatina formano un motivo a stella che riflette le luci di ROV Hercules con chiari spruzzi di giallo e rosa – ma senza le nostre luci questa gelatinosa bellezza si sposta invisibile nell’oscurità». 

Quindi, la bellezza di questa medusa che vive nelle profondità dell’ oceano è nascosta mentre si muove nella completa oscurità delle acque. E’ solo grazie all’illuminazione artificiale e alle telecamere subacquee della piccola imbarcazione utilizzata dagli esploratori scientifici che possiamo vedere il suo aspetto abbagliante.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->