sabato, Novembre 27

Mercato finanziario digitale: crescita economica UE? Tutto per rendere tale mercato più smart e fruibile nell'UE

0

Banchieri e politici europei si sono incontrati alla conferenza annuale della Federazione Bancaria europea del 2015 per discutere le opportunità e le sfide della trasformazione del mercato finanziario digitale nel settore dei servizi finanziari. «Se non è sul mio telefono non esiste. Tutte le nostre vite stanno diventando sempre più digitale. Questo è ciò che porta la crescita per la nostra economia» ha detto Wim Mijs, Chief Executive della Federazione bancaria europea.

EBF ha inoltre lanciato il Blueprint su Digital Banking, esso mira ad aiutare a comprendere in modo più efficace la trasformazione digitale avviata da parte delle banche in modo più efficace, concentrandosi sulle sfide e le opportunità nel retail banking. Ciò spiega anche perché le banche dovrebbero essere considerate come attori strategici nel mercato unico digitale (DSM). Con l’obiettivo di favorire la discussione e di riflessione tra le banche e responsabili delle politiche dell’UE, il Blueprint EBF propone raccomandazioni su come costruire un quadro di riferimento adeguato per un DSM praticabile, raccomandazioni per garantire che le riforme intraprese porteranno gli effetti desiderati. Ripristinare la fiducia aiuta la creazione di un mercato competitivo e innovativo, e rafforza la crescita economica e l’occupazione in Europa.

(tratto da canale Youtube di ‘EuroActiv‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->