martedì, Settembre 28

Mea culpa Obama: 'In passato droni hanno ucciso civili'

0

Barack Obama parla al termine del summit sulla sicurezza nucleare e torna sul pericolo che l’ISIS ottenga proprio armi nucleari o punti a colpire le centrali, così come focalizza l’attenzione sulla Corea del Nord. Ma per il capo della Casa Bianca c’è anche spazio per una severa autocritica: a chi gli fa notare come i droni o i bombardieri americani abbiano ucciso più di 40 persone in Libia e 150 in Somalia, mentre a ottobre un aereo AC-130 ha colpito per errore un ospedale in Afghanistan gestito da Medici senza frontiere, Obama risponde: «Non c’è dubbio che in passato gli attacchi dei droni in Libia, Siria, Somalia e altrove abbiano causato la morte di civili. Ciò non sarebbe dovuto accadere». E spiega le difficoltà di prendere la decisione di attaccare un obiettivo considerato pericoloso per la sicurezza degli Usa o dei suoi alleati: «In situazioni di guerra, sapete, dobbiamo assumerci la responsabilità quando non agiamo in maniera appropriata. Ma gli Stati Uniti adottano rigorosi criteri per identificare i target, controllando due, tre volte prima di colpire».

(video tratto dal canale Youtube della CNN)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->