lunedì, Settembre 20

Marchini, leader di un nuovo centrodestra? field_506ffb1d3dbe2

0
1 2


Fa discutere il vertice tenutosi oggi tra la delegazione del Pd capitanata dal capogruppo alla camera Ettore Rosato e coadiuvata da Luigi Zanda e il vicesegretario Lorenzo Guerini con la controparte di Ala costituita da Denis Verdini, ex fedelissimo di Silvio Berlusconi, il conterraneo luniginese Lucio Barani e Ignazio Abrignani per discutere i prossimi impegni della maggioranza sulle riforme. Il gruppo verdiniano rappresenta per il governo Renzi un baluardo sicuro di voti e da tempo le opposizioni e la controparte del Pd dei chiedono chiarimenti sul ruolo della fazione all’interno dell’andamento di governo. Ai giornalisti presenti fuori dall’ufficio di Rosato, luogo dell’incontro, Verdini ha dichiarato al termine della riunione: «Fino ad ora ancora non c’era stato un incontro tra i gruppi dei due partiti. Abbiamo deciso il metodo, una concertazione, per andare avanti nella legislatura» e proseguendo ha spiegato:«Serve dialogo perché altrimenti ci troviamo in difficoltà. Il nostro gruppo è nato per sostenere le riforme e ha votato a favore anche di altri provvedimenti: vorremmo conoscere prima i provvedimenti che vengono in Aula». Ettore Rosato da parte del Pd ha aggiunto: «Abbiamo concordato che sui provvedimenti importanti sarà consultato anche il gruppo di Ala». Secco il commento dei pentastellati  Nunzia Catalfo, capogruppo al Senato, e Michele dell’Orco, collega di ruolo alla Camera: «Dopo il ‘vertice di maggioranza’ fra Renzi e Verdini, sarebbe quantomeno rispettoso che i due artefici del cambio di maggioranza al Senato si presentino al Colle per notificare a tutti i nuovi equilibri politici del Governo».

E’ iniziato a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri per la nomina dei nuovi responsabili dei vertici di sicurezza e per discutere il nuovo regolamento relativo al sistema funzionamento bancario con il Premier Matteo Renzi che in video conferenza al Internet Day di Pisa dichiara: «Questa sera in Consiglio dei ministri ci saranno le misure per le banche e altri provvedimenti come il decreto missioni e le nomine. Sarà un Cdm che durerà e sarà impegnativo».

Una ‘stoccata’ al Presidente del Consiglio arriva da parte dell’Arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco che rispetto agli ultimi dati Istat sul calo della disoccupazione commenta: «L’osservatorio delle nostre parrocchie e delle nostre comunità cristiane non registra ancora questo miglioramento che tutti auspichiamo» ha affermato il presidente della Cei aggiungendo: «Nelle parrocchie le code di coloro che cercano il lavoro, che sono disoccupati, o che non sono mai stati occupati, continuano notevolmente, non soltanto per i giovani che sono la grande parte, ma anche per le persone di mezza età che hanno famiglia e impegni economici da onorare».

 

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->