venerdì, Settembre 17

L’odissea di Malcolm Turnbull

0

Malcolm Turnbull, politico australiano che è stato il membro del Parlamento per Wentworth a Sydney Eastern Suburbs dal 2004, leader dell’opposizione e del partito liberale 2008-2009, Ministro delle Comunicazioni dal 18 settembre 2013 sta cercando di convincere la gente di istanza a sud-ovest del Queensland che Internet via satellite è la risposta ai loro problemi di comunicazione – ma molti restano scettici. Turnbull sta viaggiando per convincere che tale progetto è fattibile e risolve i problemi degli abitanti del Maranoa su invito del politico australiano Internet via satellite vice presidente della Camera dei Rappresentanti dal 2012 e membro della Camera dei rappresentanti australiana per il Partito del MP dal marzo del 1990 per il distretto di Maranoa nel Queensland. Turnbull è andato finora a Birdsville, Yaraka, Longreach e Roma per spiegare il suo progetto, ma nei suoi tentativi di vendere le virtù di Internet via satellite, ha trovato molte persone semplicemente felici di ricevere un servizio affidabile via cellulare che lo hanno aiutato a diffondere la notizia del suo progetto tra gli abitanti e possibili elettori di Bruce Scott e propri nel Queensland. Il 9 aprile 2013, Turnbull insieme a Tony Abbott ha annunciato la sua alternativa al piano National Broadband Network (NBN). Il nuovo piano è una versione modificata e ridotta NBN con ” fibra al nodo “(FTTN), lasciando quella fatta con il cavo di rame. La nuova politica sviluppata dal Turnbull ha rovesciato la precedente posizione del partito liberale, che aveva chiesto che il NBN si potesse dividere dal partito liberale per vincere le elezioni federali del 2013. Tale distacco dalla politica liberale ha consentito alla NBN di continuare indipendentemente dal risultato delle elezioni del 2013, agendo in una forma diversa da quello che attualmente stava realizzando il partito liberale americano Nel 2014, Turnbull ha annunciato che la relazione Vertigan, ha fornito un costo analisi -benefit  maggiore se si fornisce il paese di Internet a banda larga con connessione veloce nel territorio dell’Australia regionale e rurale attraverso servizi wireless e satellitari. Egli ha stimato che adeguarsi costerà circa 5 miliardi di dollari e si prevede che tale progetto porterà 600 milioni di dollari in più in benefici economici – un rendimento di appena il 10% sul totale annuo. Nonostante il costo economico, Turnbull ha dichiarato che sovvenzionare la banda larga ad aree regionali è “dannatamente costoso”, ma ha detto che non c’era altra scelta. Turnbull mediante un accordo tra il governo, NBN Co eTelstra (approvato nel dicembre 2014) per cui NBN Co ha acquisito la rete in rame e coassiali ibridi in fibra (HFC), usati in futuro per fornire la nuova rete di comunicazioneNBN, ha approvato la collaborazione tra Telstra e NBN Co per lavorare di comune accorso su tale processo della FTTN che coinvolge 200.000 cittadine locali.

(tratto dalla sezione video del sito di ‘The Guardian‘)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->