domenica, Settembre 26

L’intelligenza artificiale sudcoreana lascia perplessi Corea del Sud: i robot giganteschi e le ultime perplessità

0

Tra i robot di ultima generazione, ecco quello progettato per le missioni di soccorso o per aiutare le persone con disabilità. A crearlo, il ‘Korea Advanced Institute of Science and Technology‘. Si tratta di un ‘robot di metodo-2’ enorme, alto 3.9 metri e che risponde alle azioni del suo conduttore seduto in una cabina di pilotaggio centrale.

La macchina cammina come un essere umano e muove le braccia e le dita di ben 130 kg.

A testare robot mastodontici simili, vari ingegneri nonché, in passato, anche leader e designer Vitaly Bulgarov. Dal 2014 la società che ha collaborato alla sua costruzione, ha investito circa $ 200 milioni (€ 191,3 milioni di euro) nella produzione e nello sviluppo del robot e stima la sua vendita ad un prezzo di circa $ 8,3 milioni (€ 7,9 milioni di euro).

Ma non è finita qui. A destare molta preoccupazione tra gli esperti ci sarebbe un progetto di robot ‘killer‘ da parte dell”Korea Advanced Institute of Science and Technology’. Preoccupazioni anche dall’ONU da dove si esprimono perplessità riguardo a questo tipo di intelligenza artificiale armata.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->