venerdì, Settembre 17

Libia, diagnosi di una crisi

0

La Libia è una polveriera pronta ad esplodere, e nessuno ha ancora stabilito se quella di uno dei Paesi più energeticamente strategici al mondo è davvero una crisi evitabile.

Dal 2011, quando il regime di Muammar Gheddafi giunse al capolinea, nel plauso della comunità internazionale, nessuno si è più preoccupato del futuro della Libia. Un Paese che si è riscoperto esistere solo quando i primi migranti hanno iniziato a morire vicino le coste europee. Oggi, dopo aver parzialmente iniziato il lavoro militare in Siria con cinque anni di ritardo, la comunità internazionale, alla luce dei fatti di Parigi del 13 novembre 2015, si è mossa in funzione di un intervento militare in Libia.

Intervento che avrebbe lo scopo di arginare soprattutto l’avanzata del Califfato verso la mezzaluna petrolifera, principale polo mediorientale per i rifornimenti europei, e che potrebbe concretizzarsi in contemporanea con l’attuazione dell’accordo, firmato a Skhirat il 17 dicembre 2015, sotto l’egida dell’Onu, per un Governo di unità nazionale.

 

4 marzo 2016 – Libia, Italia leader in caso di intervento?

4 marzo 2016 – Libia: quando la sicurezza è negoziabile

1 marzo 2016 – L’Italia guiderà una futura missione in Libia

25 febbraio 2016 – Libia: il Governo può attendere

25 febbraio 2016 – La guerra segreta francese in Libia

24 febbraio 2016 – Nel caos della Libia i piani segreti di Francia e Usa

24 febbraio 2016 – Sigonella e la strana storia dei droni per la Libia

22 febbraio 2016 – Libia: dai droni verso una guerra psicologica

22 febbraio 2016 – Gli interessi di Al-Sisi in Libia

19 febbraio 2016 – Libia, gli Usa bombardano un covo dell’Isis

12 febbraio 2016 – Dopo la Libia, ora si pensa all’Iraq

5 febbraio 2016 – Libia – Italia, prove tecniche di politica estera

4 febbraio 2016 – La sicurezza delle coste dalla Siria alla Libia

3 febbraio 2016 – In Libia con la minaccia invisibile dell’uranio impoverito

2 febbraio 2016 – La Russia guarda alla ‘quarta sponda’

29 gennaio 2016 – Il volto delle donne nel futuro della Libia

28 gennaio 2016 – Libia: l’Esercito che voleva vincere da solo

27 gennaio 2016 – Ecco la Libia (dis)armata

25 gennaio 2016 – Libia: voci da un Paese possibile

22 gennaio 2016 – La sfida libica nel diritto internazionale

21 gennaio 2016 – La soluzione per la somalizzazione libica è l’Italia?

20 gennaio 2016 – Sirte: culla del potere in Libia

19 gennaio 2016 – Libia, la guerra segreta tra Italia e Francia

18 gennaio 2016 – Libia: la centralità dell intelligence italiana

15 gennaio 2016 – Libia: caos geopolitico per la Francia 

15 gennaio 2016 – Libia: migranti in attesa di un Governo

14 gennaio 2016 – Libia: armiamoci e partite. Forse…

13 gennaio 2016 – Libia: difficile transizione, riserve per il futuro

12 gennaio 2016 – L’importanza del petrolio per lo Stato islamico

11 gennaio 2016 – Daesh all’attacco e la Libia si infiamma

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->