lunedì, Luglio 26

Libia: Benghazi liberata dal Generale Haftar

0

Nell’est della Libia la campagna militare per ricatturare Benghazi, durata tre anni, è stata finalmente conclusa con successo. Le forze dell’esercito nazionale libico sotto il controllo del Generale Haftar hanno ripreso la città dalle mani degli estremisti islamici.

Sebbene l’annuncio della ripresa della città sia già stato dato in precedenza, il numero di persone che hanno testimoniato – anche sui social media – la vittoria farebbe credere che si tratti della volta buona. Haftar si conferma come il protagonista dello scenario libico, al momento, potendo vantare delle vittorie che il Primo Ministro Fayez Serraj, ufficialmente supportato dalla Comunità Internazionale, non ha mai neppure sognato.

E’ dal 2014 che il Generale combatte i miliziani dello Stato Islamico in Nord africa. Haftar è popolarissimo nel settore orientale della Libia, dove la popolazione chiede di poter tornare alla stabilità che è venuta a mancare sin dalle Primavere Arabe di sette anni fa.

Video tratto dal canale Youtube ‘France24 English

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->