sabato, novembre 17

L’hotel ‘capsula’ si prepara per i suoi ospiti Ecco le piccole camere di un hotel pronto alla Coppa del Mondo a Yekaterinburg

0

Molti tifosi arriveranno in Russia per la Coppa del Mondo dal 14 giugno al 15 luglio. E tantissimi ancora non hanno un’idea di dove saranno e sono in cerca di un posto dove passare la notte a riposo. Per coloro che cercano un’opzione a basso costo, ecco l’idea di un imprenditore: le camere ‘capsula’ del suo hotel, a Ekaterinburg, una località vicina.

Almeno 1,5 milioni di visitatori sono attesi a Mosca durante l’imminente Coppa del Mondo FIFA in Russia; lo ha dichiarato giovedì il capo del Dipartimento sicurezza e anticorruzione di Mosca, Vladimir Chernikov. «Prevediamo almeno 1,5 milioni di persone che visitino Mosca, che rimarranno colpiti da ciò che vedranno, non solo dal calcio ma anche dalla bellezza della capitale russa», ha detto. Ha anche affermato che la sicurezza dei tifosi è una priorità per le autorità di Mosca.

«Vorrei aggiungere che Mosca è pronta per la Coppa del Mondo 2018 come città, come capitale russa, e come città che ospiterà la maggior parte delle partite della Coppa del Mondo», ha detto Chernikov. La città ospiterà un totale di 12 partite, tra cui l’apertura tra Russia e Arabia Saudita il 14 giugno e la finale il 15 luglio, con entrambe le partite che si terranno nello stadio Luzhniki di 81.000 posti.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore