lunedì, Settembre 20

L’elezione di Giovanni Paolo II

0

In occasione dell’anniversario della morte di Giovanni Paolo II proponiamo questo video sull’elezione, tratto dalla miniserie televisiva ‘Karol . Un uomo diventato papa‘, in 2 puntate di 90 minuti , alla quale è seguita una seconda miniserie sempre in 2 puntate intitolata ‘Karol. Un papa rimasto uomo‘. La produzione si è svolta nel 2004 ed è stata girata sotto la supervisione del regista Giacomo Battiato ed è andata in onda su Canale 5 in prima serata il 18 e il 19 aprile 2005. La visione e l’ascolto di questa miniserie si è inserita in uno straordinario flusso mediatico andato in onda a ridosso della morte, il 2 aprile, di papa Giovanni Paolo II, e nei giorni del susseguente Conclave che, dopo quattro votazioni ha eletto, il 19 aprile, il nuovo papa Benedetto XVI nella persona del cardinale Joseph Ratzinger. Prodotto da Pietro Valsecchi per la Taodue Film e la RTI, ‘Karol. Un uomo diventato papa‘ è un progetto che ha avuto una vita tormentata durata 3 anni e si è potuto avvalere anche della collaborazione di mons. Pawel Ptarznik, responsabile della sezione polacca della Segreteria di Stato Vaticana, curatore dell’ultimo libro di Giovanni Paolo II, utile per comprendere meglio i significati storici, culturali e teologici di Karol. Alla sceneggiatura, tratta dal libro di Gian Franco Svidercoschi, hanno collaborato molte persone tra cui per la colonna sonora Ennio Morricone

(tratto dal sito di ‘You Tube‘)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->