venerdì, Aprile 16

Le onde gravitazionali sono una realtà? field_506ffbaa4a8d4

0
A teorizzarle per primo fu Albert Einstein e oggi pare che le onde gravitazioni siano diventate realtà. Un gruppo di scienziati le avrebbe osservate per mesi e sarebbe pronto a comunicare i risultati di questa sensazionale scoperta.
Ma cosa sono le onde gravitazionali? Sono fenomeni che definiscono molto bene la natura dell’universo ma, allo stesso tempo, sono molto difficili da osservare e rilevare con apparecchiature scientifiche perché causano delle contrazioni del tessuto spazio-tempo che coinvolgono contemporaneamente anche osservatore e strumento di osservazione.
C’è grande attesa dopo l’annuncio di una conferenza stampa per giovedì 11 febbraio in simultanea fra Italia e Stati Uniti. Le onde gravitazionali sono state osservate da un gruppo internazionale di ricercatori al quale partecipano anche alcuni italiani e domani ci sarà un evento mondiale in contemporanea a Washington e a Pisa che descriverà nei dettagli la scoperta. L’annuncio arriva dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) che sta organizzando l’evento italiano di presentazione dei dati a Pisa presso i laboratori dello European Gravitational Observatory (EGO) dove ha sede anche VIRGO, l’esperimento italiano che ha collaborato col suo omologo americano.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->