giovedì, Ottobre 28

L'Arabia Saudita investirà in Cecenia

0

Il Presidente della regione caucasica russa, Ramzan Kadyrov, in seguito all’incontro con il ministro dell’Arabia Saudita Ahmed al-Khatib, lo scorso fine settimana a San Pietroburgo, ha dichiarato che gli investitori sauditi hanno intenzione di prendere parte ai grandi progetti pianificati in Cecenia.

Kadyrov ha scritto su ‘Instagram’: «Ahmed al-Khatib ha affermato che le attuali relazioni tra la Russia e l’Arabia Saudita non sono mai state così forti come ora. L’Arabia Saudita è coinvolta in progetti in Russia dal valore complessivo di 10 miliardi $. Il ministro ha detto di aver il mandato del principe ereditario per promuovere la partecipazione delle società saudite nei grandi progetti d’investimento in Cecenia. Ha osservato che il gruppo di lavoro lavorerà a stretto contatto con il governo della Repubblica cecena»

Nell’incontro, inoltre, si sono discusse diverse questioni relative alla partecipazione dei fondi sauditi di investimento nella realizzazione di alcuni progetti, tra cui una stazione sciistica nella località di Veduchi, un grattacielo a Grozny e un centro di formazione antiterrorismo internazionale per l’addestramento delle forze speciali. Insomma, sembra che Ahmed al-Khatib reputi la Cecenia un luogo attraente in termini di investimenti. Inevitabile che Putin stia consolidando rapporti sempre più forti con l’Arabia Saudita, attraverso questo piano di investimenti.

(Video tratto dal canale Youtube: interesting on the planet)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->