mercoledì, Luglio 28

Laos: più efficienza dalla scuola Una migliore società comincia da una migliore scuola: il Governo vuole migliorarne il livello sull'intero territorio nazionale

0

Laos-istruzione


Bangkok
– Il Ministero per l’Istruzione e lo Sport del Laos ha ospitato il suo annuale meeting di due giorni a Thalat, Vientiane, recentemente per discutere lo sviluppo e la futura cooperazione con organizzazioni internazionali non governative ONG. Lo scopo principale del meeting è stato quello di condividere lezioni ed esperienze atte a implementare vari progetti nel campo dell’istruzione e dello sport tra esponenti ufficiali nell’ambito dell’Istruzione del Laos da una parte ed esponenti di varie Organizzazioni Non Governative Internazionali INGO  dall’altra. Durante il meeting si è anche analizzata la possibilità di stabilire migliori processi di coordinamento per migliorare la collaborazione in futuro.

Il Meeting è stato presieduto dal Ministro per l’Istruzione e gli Sport Sengdeuane Lachanthaboun. Vi hanno fattivamente partecipato 35 Organizzazioni Non Governative Internazionali operative in 18 Provincie del Laos. Nel 2013 il settore delle Organizzazioni Non Governative Internazionali ha contribuito con un apporto pari a 19 milioni di Dollari USA proprio nel supportare e veicolare il settore del miglioramento educativo nel Laos. I partecipanti hanno anche discusso di quali vie siano più adatte da applicare per implementare e monitorare i vari progetti. I partecipanti hanno messo in luce l’importanza dei processi di efficienza del Governo, compresa la preparazione dei visti, i memorandum di intesa e i report sui progressi dei progetti in essere.
Tra i vari organismi presenti, al Meeting hanno partecipato rappresentanti del Piano Internazionale, l’Associazione Sostegno ai Bambini con Disabilità, il Fondo per l’Infanzia, lo Spirito del calcio, le Assemblee di Dio e IV Giappone i quali tutti hanno presentato le sfide affrontate ed i progressi conseguiti nei loro progetti nel 2013.

Attraverso questo tipo di presentazioni gli esponenti ufficiali governativi hanno potuto apprendere di più a proposito degli aspetti tecnici nella implementazione dei progetti oggetto di studio ed analisi nel corso del Meeting. Alla fine degli incontri, i partecipanti si son detti soddisfatti on opportunità di cooperazione e la prospettiva di partnership ancora più forti in futuro.

Per quanto riguarda nello specifico il Laos, il Ministero per l’Istruzione e gli Sport ha affermato che potrebbe anche darsi che non si possa raggiungere l’obbiettivo intitolato Istruzione per Tutti entro il 2015 non foss’altro che per il fatto che i dati relativi ai processi di sviluppo dell’istruzione nei contesti agrari ed in numerose aree rurali possano restare limitati alle sole statistiche raccolte da kindergarten e scuole primarie.
Il Direttore Generale del Dipartimento Istruzione Scuole Primarie e della Pre-Scuola, Mithing Souvanvixay ha affermato di recente che le statistiche presentate nei report relativi all’Istruzione per il periodo scolastico dell’infanzia e gli studi sull’Istruzione hanno coperto finora solo l’istruzione elementare ed un target molto specifico e focalizzato qual è stato quello della fascia intorno ai cinque anni di età.
Le statistiche riguaredanti l’insegnamento, in ogni caso, si ritiene possa coprire sia kindergarten sia le scuole elementari. Secondo quel che ha riferito il Ministero, la sua strategia adesso è quella di incrementare progressivamente la partecipazione nella scuola primaria ed anche oltre in ordine al migliorare l’integrazione dei bambini all’interno della scuola primaria ed in vista del loro ingresso nella scuola elementare in modo più esteso.
Ora il Ministero intende inviare circa 8-9.000 insegnanti al lavoro nelle aree rurali un po’ in tutta la Nazione entro il 2015, poiché i bassi standard dell’istruzione nelle zone più remote sono correlati in proporzione diretta con la bassa presenza di insegnanti, minori risorse a disposizione e più bassi livelli della qualità dell’insegnamento più in generale.
Dal 2007 al 2013, in ogni caso, l’istruzione nel periodo scolastico a cavallo tra l’infanzia e le scuole elementari è aumentata dal 50 al 95 per cento, sempre secondo i dati emessi dallo specifico Dipartimento Istruzione Scuole Primarie e della Pre-Scuola.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->