sabato, Novembre 27

La trasformazione del Movimento Cinque Stelle: verso il ‘partito di Conte’? Dopo la svolta, da solo, sembra poter avere un certo seguito elettorale, ma si tratterebbe comunque di una fusione a freddo

0

Quale sarà il futuro dei Cinque Stelle? Giuseppe Conte, ex premier, sta proprio in questi giorni prendendo in mano il partito dopo lo sblocco della vicenda con Casaleggio, ma ora c’è un percorso interno da seguire con la modifica dello Statuto e relativo voto sulla nuova piattaforma. Ma se ora i problemi tecnici paiono separati con la cessione dei dati degli iscritti, resta il problema politico.

Il supporto al governo Draghi implica infatti una trasformazione moderata del Movimento, svolta del resto già annunciata da Luigi Di Maio e da Giuseppe Conte e preannunciata con le scuse della Raggi e Di Maio stessi per alcune campagne di denigrazione degli avversari politici compiute in passato.

Ma la svolta moderata, come abbiamo già scritto, denatura completamente i valori dei Cinque Stelle che sono sempre stati caratterizzati da un movimentismo populista alquanto intransigente segnato, tra l’altro, da una forte componente giustizialista. Cosa accadrà dunque al suo elettorato? Analizzando i flussi elettorali, si nota una perdita di circa cinque milioni di voti dal massimo storico raggiunto nel 2018. Se si guarda il centro – destra c’è un aumento (si tratta però sempre di sondaggi), ma sembra trattarsi di una ridistribuzione di consensi interna specificatamente dalla Lega a Fratelli d’Italia, che sta capitalizzando il suo ruolo di opposizione in tutti e tre i governi di questa legislatura.

Dunque c’è una intera prateria elettorale a disposizione di chi riproporrà i valori originari dei Cinque Stelle ed infatti in questi giorni si stanno muovendo un po’ tutti: Italia dei Valori – Di Pietro, Ingroia, De Magistris, Casaleggio. Restano fuori per ora Beppe Grillo ed Alessandro Di Battista, vero convitato di pietra che potrebbe prendere in mano le redini degli scontenti del Movimento stesso e catalizzare le tematiche anti – sistema e anti – Ue, cavalli di battaglia originari.

In ogni caso Conte sta imprimendo quella svolta moderata in un’ottica di alleanza strutturale con il Pd che fu siglata ai tempi di Zingaretti segretario. Anche Letta sta dialogando con i movimentisti a sinistra (o a destra) del suo partito perché sa che si tratta di un’area rimasta completamente scoperta. Lo stesso Grillo potrebbe anche rivedere la sua posizione in un Movimento in cui forse non si riconosce più e tornare conseguentemente ai valori originali partendo proprio da Di Battista.

In effetti, i Cinque Stelle potrebbero diventare il famoso ‘partito di Conte’, che da solo, sembra poter avere un certo seguito elettorale, ma si tratterebbe comunque di una fusione a freddo.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

Giornalista professionista e scrittore. Laureato in Fisica. E’ stato anche deputato della Repubblica.

End Comment -->