giovedì, Dicembre 2

La Russia e la Brigata Artica

0

La Russia è sempre più impegnata nell’Artico. La spinta è tornata per via dei movimenti degli Stati Uniti, ma anche di Cina e Nato. In particolare i movimenti ai confini russi dell’Alleanza Atlantica hanno fatto storcere il naso a Mosca, che ha sottolineato come queste manovre ricordino «la preparazione dell’intervento militare straniero in Russia durante la guerra civile».

L’espansione artica ha con sé ramificazioni finanziarie e geopolitiche: l’Artico avrebbe più riserve di idrocarburi dell’Arabia Saudita e la Russia sta cercando di rafforzare per questo la sua presenza nella zona. Ad accelerare i programmi è stato Vladimir Putin, che ha deciso di riaprire le basi militari sovietiche sulle isole artiche sono stati riattivati e costruirne di nuove per poter richiedere nuove regioni della zona artica.

L’Artico avrebbe riserve di petrolio e di gas pari a 412 miliardi di barili di petrolio, e visto che le sanzioni occidentali continuano, Mosca deve per forza trovare una soluzione. La Russia oggi sta creando una presenza militare permanente nell’Artico. Ma non solo: ha cominciato a testare nuovi modelli di attrezzature militari.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->