domenica, Maggio 16

La piccola Loretta Lynn del Kentucky Accadde oggi: 14 aprile 1934 nasce Loretta Lynn, una figura leggendaria della scena country

0
1 2


Il 14 aprile 1934 a Butcher Hollow, un villaggio di minatori del Kentucky, la famiglia Webb non ha né il tempo né la voglia di festeggiare la nascita di una nuova bocca da sfamare. In quel giorno, infatti, viene al mondo la piccola Loretta.
Non è un bel periodo. La crisi morde forte e di lavoro non ce n’è per nessuno. Mentre gli adulti tentano in qualche modo di tirare avanti i bambini vivono nella strada. Loretta Webb è una di loro e nessuno può immaginare che quella mocciosa che si aggira tra le case con la faccia sporca e i capelli arruffati diventerà uno dei più grandi personaggi del country statunitense con il nome d’arte di Loretta Lynn.
La bambina tra una zuffa e un gioco si fa ragazza e impara a suonare la chitarra dai vagabondi di strada. Quando può si diverte a strimpellare per gli amici. La vita, però, sembra non avere alcuna considerazione né tempo per i suoi sogni. Le affibbiano un marito quando non ha ancora compiuto quattordici anni e prima ancora di aver capito bene cosa le stia accadendo e quali siano i suoi progetti per la vita si ritrova madre di quattro figli.
Le resta la consolazione della chitarra e delle canzoni che pian piano diventano una specie di lavoro.
Si propone ai locali in cambio di qualche soldo e di un pasto per sé e per i figli, conosce vari musicisti e forma anche una band, i Trailblazers, mentre la sua popolarità cresce. Quella che era la bambina sporca con i capelli arruffati di Butcher Hollow, alla fine degli anni Cinquanta ottiene finalmente il suo primo contratto discografico.
Da quel momento la ruota comincia a girare per il verso giusto.

Inaspettato, nel 1960, arriva il primo grande successo con ‘Honky tonk girl‘. I tempi duri sono ormai lontani. I suoi dischi scalano regolarmente le classifiche e i soldi non sono più un problema.

https://www.youtube.com/watch?v=Uwu8e6iXZKY

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->