giovedì, Ottobre 28

La NATO a Varsavia: un vertice di 'transizione'? field_506ffbaa4a8d4

0
1 2


Un altro aspetto da tenere in considerazione è la coincidenza temporale del vertice con una fase importante delle elezioni presidenziali statunitensi. Con l’avvio delle primarie, lo scorso febbraio, la politica estera USA è entrata in una sorta di limbo, da cui uscirà, con ogni probabilità, solo con l’insediamento ufficiale della nuova amministrazione, il prossimo gennaio. In questa fase è, quindi, improbabile che Washington si impegni in modo attivo a sostenere cambiamenti importanti nello status quo. Ciò, soprattutto, alla vigilia di elezioni in cui i temi dei rapporti con l’Europa e del futuro della NATO sono stati evocati in modo tanto critico e polarizzato. Negli scorsi mesi, le dichiarazioni di Donald Trump intorno ai costi e al presunto carattere obsoleto dell’Alleanza Atlantica sono state oggetto di un vivo dibattito e criticate con forza dal candidato democratico, Hillary Clinton. Questa presa di posizione ha finito, però, per fare passare in secondo piano il fatto che, in fatto di costi e di loro ripartizione dentro l’Alleanza, le posizioni dell’ex Segretario di Stato non sono molto lontane da quelle del suo avversario. Il fatto che anche il suo (ex) rivale alla nomination democratica, Bernie Sanders, abbia spesso puntato il dito sui costi sostenuti dagli Stati Uniti per il mantenimento della NATO ha inoltre spinto la Clinton ad accentuare questa postura.

Chi si attende novità eclatanti dal comunicato ufficiale che i Capi di Stato e di Governo rilasceranno il prossimo 9 luglio rimarrà, dunque, deluso. Su tutti i temi ‘caldi’, la linea prevalente sarà, con ogni probabilità, quella della continuità con le scelte fatte nel 2014 a Celtic Manor. E’ tuttavia probabile che, fra le righe, qualche segnale si possa leggere. In primo luogo, intorno all’eventuale ribilanciamento degli impegni dell’Alleanza fra il fronte orientale e quello meridionale. Al di là della portata strategica, questo potrebbe, infatti, rappresentare un segnale, da una parte, del rialllineamento degli equilibri interni all’organizzazione, dall’altra dell’apertura di possibili spazi di dialogo con Mosca. Sul piano delle strategie, un altro segnale importante potrà venire dalle decisioni in tema di deterrenza e di (eventuale) revisione della Defence and Deterrence Posture Review del 2012, sulla scorta anche del ruolo che le forze nucleari e la loro integrazione con quelle convenzionali stanno assumendo nella nuova dottrina militare russa. Dopo la fine della guerra fredda, il ruolo strategico dell’arsenale nucleare NATO è andato costantemente declinando; ora qualcosa sembra sul punto di cambiare. Resta in sospeso il punto se – nel nuovo scenario internazionale – una ‘riscoperta’ di questo arsenale possa fornire un effettivo contributo alle capacità di deterrenza dell’Alleanza o se non rischi, piuttosto, di contribuire anch’esso a un aumento della tensione internazionale.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->