giovedì, Dicembre 2

La Francia firma un maxi-contratto con l'Australia

0

È la Francia a ottenere un contratto di 34 miliardi di euro per la costruzione di 12 unità sottomarini, in Australia, sbaragliando così la concorrenza tedesca e giapponese. Lo ha annunciato il premier australiano Malcolm Turnbull: il gruppo francese Dcns si è aggiudicato questa grande opportunità, vincendo l’asta competitiva indetta dall’Australia. «Il progetto per i sottomarini vedrà lavoratori australiani costruire sottomarini australiani con acciaio australiano», ha dichiarato il premier Turnbull. La Francia, intanto, si garantisce un ruolo importante nell’industria bellica, a livello mondiale.

I sottomarini verranno costruiti ad Adelaide, in Australia, e sono il risultato della politica di difesa australiana che vuole proteggere gli interessi strategici e commerciali del Paese, nella zona asiatica del Pacifico, a fronte della crescita di influenza della Cina.

 

(Video tratto dal canale Youtube: Euronews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->