domenica, Giugno 13

La discesa del greggio e le rinnovabili

0

La discesa del prezzo greggio avrà un impatto rilevante anche sul mondo delle energie alternative, un mondo che nell’ultimo decennio ha registrato un ‘boom’, spinto dagli incentivi per ridurre le emissioni di gas serra e dall’aumento dei prezzi dei combustibili fossili. Il successo delle rinnovabili è figlio anche di un sistema di incentivi e benefit fiscali, ma con questi livelli del prezzo del greggio è chiaro che i margini di convenienza si assottigliano.

Gli ottimisti sperano che i minori prezzi del petrolio e del gas stimoleranno i produttori di energia da fonti rinnovabili a migliorare le proprie tecnologie e i propri metodi di produzione, affinché siano meno costosi ed economicamente più praticabili. Ciò, a sua volta, renderà l’energia rinnovabile più allettante in termini commerciali, quando i prezzi del petrolio torneranno a salire.

Ma la previsione dell’IEA (International Energy Agency) è che il calo dei costi del petrolio e del gas possa ridurre gli incentivi governativi per migliorare l’efficienza energetica e l’installazione di impianti a fonti rinnovabili. Non è peraltro un mistero che fino ad oggi i più grandi investimenti nell’efficienza energetica siano stati guidati non tanto da preoccupazioni ambientali, quanto dall’interesse per il risparmio economico; interesse che viene meno se i combustibili fossili diventano progressivamente più economici.

 

(video tratto dal canale YouTube di RT)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->