giovedì, Aprile 22

La crescita economica della Costa d'Avorio field_506ffbaa4a8d4

0

Dal 2011, l’economia della Costa d’Avorio sta vivendo una rapida crescita e una maggiore stabilità.

Dopo aver raggiunto quest’anno una crescita economica dell’ 8,5%, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) prospetta per i prossimi tre anni un futuro roseo per la Costa d’Avorio, infatti prevede una crescita del 7,4% tra il 2017 e il 2020. Secondo l’ultimo World Economic Outlook, pubblicato dal Fondo Monetario Internazionale, la Costa d’Avorio sarà così l’economia africana con la più rapida crescita.

Fra i fattori che hanno stimolato la crescita del più grande coltivatore mondiale di cacao troviamo il rialzo dei prezzi delle materie prime e la presenza di molti investitori attirati dallo sviluppo di numerosi progetti per le infrastrutture, non più bloccati dalla paralisi politica che rallentava il Paese. Investimenti che hanno superato – secondo le dichiarazioni della scorsa settimana da parte del governo della Costa d’Avorio-  i 15 miliardi di dollari, che rappresentano l’impegno da parte di donatori e istituti di credito di finanziare il piano di sviluppo quinquennale del Paese. La somma rappresenta quasi il doppio della quantità che la Costa d’Avorio aveva chiesto durante una riunione a Parigi e che mostra come il Paese sia tra gli Stati africani che gli investitor preferiscono.

 

 

(video tratto dal canale YouTube di Africanews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->