martedì, Agosto 3

La Corbynomics e controllo dei prezzi delle case field_506ffbaa4a8d4

0
Nell’ambito dell’economia di base, l’idea di controllo dei prezzi delle case può essere attraente, ma potrebbe avere conseguenze catastrofiche cercare di invertire in alcuni mercatibloccando la domanda e l’offerta il compratore si trasferirebbe presto  definitivamente al di fuori del posto svantaggioso per il suo mercato: l’unico modo per controllare la domanda eccessiva è il razionamento della stessa o il metterla in coda nei nostri mercati. Il problema di aumento degli affitti e dei prezzi elevati dell’energia elettrica si risolverebbe decretando un prezzo massimo all’offerta e non ci sarebbe una riduzione dell’offerta scoraggiando gli investimenti, ma un aumento della domanda che porterebbe ad un corto di energia elettrica e case sempre in affitto.
Jeremy Corbyn, che molto probabilmente sarà eletto il leader la prossima settimana, ma per ora ha passato soltanto le primarie, ha proposto ad esempio di introdurre un diritto di acquisto facilitato per gli inquilini del settore privato, costringendo i loro proprietari a vendere le loro case in loro favore, come fa presente egli stesso in una recente intervista con il ‘Financial Times’. Si creerebbe un colpo devastante per i diritti di proprietà, distruggendo il mercato degli affitti e con una ritorzione catastrofica, rendendo molto più difficile per i lavoratori più poveri trovare un alloggio adeguato. Gli inquilini avrebbero un incentivo a comprare in una recessione, quando i prezzi sono bassi,  con proprietari pagati con il ​​prezzo corrente di mercato e mercato immobiliare depresso con patrimonio netto negativo, quindi vendita delle case in bancarotta per molti proprietari. La prospettiva di non avere il controllo su quando sarebbero stati in grado di disporre dei loro beni avrebbe terrorizzato i  proprietari terrieri, e ucciso il mercato degli affitti in un colpo solo, con danno per le uscite di capitale. La domanda di affitti forniti dal settore privato e molti progetti di costruzione esistenti sono solo praticabili perché alcune delle case vengono acquistate dagli investitori; con l’idea di Corbyn tutta questa turnazione andrebbe in fumo. Persone che attualmente non possono permettersi case sarebbero in grado di acquistare, congelando il mercato immobiliare con contratti non sufficenti d’affitto per le vacanze e la mobilità del lavoro crollata al minimo. La risposta più ragionevole sarebbe un programma di costruzione di case per le masse più povere, finanziato da “QE del Popolo”, secondo programma di Corbyn. La Banca d’Inghilterra dovrebbe riprendere il suo programma di quantitative easing (QE), ma invece di comprare gilt, soldi di recente conio, dovrebbe spenderli per programmi infrastrutturali del governo.
(tratto dal canale ‘Youtube’ con video di ‘ITV News’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->