martedì, Luglio 27

Jeddah Tower, l’edificio più alto del mondo Il grattacielo sarà alto un chilometro, superando gli 828 metri del Burj Khalifa di Dubai. Il lavoro verrà realizzato dalla Al Fouzan General Contracting Co

0

Firmato in Arabia Saudita il contratto da oltre 165 milioni di dollari per avviare la costruzione a Gedda del grattacielo più alto del mondo, la Jeddah Tower. Il grattacielo sarà alto un chilometro, superando gli 828 metri del Burj Khalifa di Dubai. Il lavoro verrà realizzato dalla Al Fouzan General Contracting Co. e verrà completato entro 12 mesi.

Il contratto firmato conferma il proseguimento del progetto che era stato messo in discussione negli ultimi anni a causa della crisi dovuta al crollo dei prezzi del petrolio che ha portato al congelamento di vari progetti infrastrutturali tra il 2016 e il 2017. Inoltre il mercato immobiliare del Paese sta crollando a causa delle difficili condizioni economiche che hanno spinto le autorità saudite a ridurre la spesa per il settore.

La costruzione della Jeddah Tower, originariamente progettata per un costo di 1,2 miliardi di dollari, è in corso da diversi anni e alcuni funzionari hanno detto che l’edificio sarà terminato entro il 2020.

(video tratti dai canali Youtube della CNN e Skyscrapers & MegaProjects)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->