lunedì, Agosto 2

Italia-Germania: storia di una rivalità

0
1 2 3


ItaliaGermania sono molto spesso state, nei loro rispettivi 155 e 145 anni di storia, due Nazioni alleate, o quantomeno inquadrate in un’alleanza comune: nel 1882 la Triplice Alleanza, nel 1939 il Patto d’Acciaio e dal 1949 assieme nella Nato. In questo lungo periodo, politicamente e militarmente, non sono state legate solo per 40 anni, mentre calcisticamente la rivalità è sempre stata accesa sin dal primo incontro, amichevole, del 1923, giocato a Milano e vinto dall’Italia per 3-1. Lo smacco più grande, se così si può chiamare, per i tedeschi fu vedere Fabio Cannavaro alzare la Coppa del Mondo dentro l’Olympiastadion di Berlino, nell’ormai lontano, ma nella mente sempre vicino, 2006.
Il mondiale giocato in Germania fu la ciliegina sulla torta per la Nazionale italiana che, oltre a vincere il suo quarto mondiale a distanza di 24 anni, lo conquistava proprio in casa dei rivali calcistici di sempre dopo averli eliminati in semifinale, davanti al loro pubblico. Era il coronamento di una lunghissima rivalità tra le due federazioni, rivalità che non finiva lì: il 4 luglio 2006 non era altro che l’ennesima battaglia in questalunga guerra’.
Perché chiamarla una lunga guerra? La risposta è duplice. Prima di tutto Italia e Germania sono le due Nazionali, europee, che da quando esistono i Mondiali sono arrivate più volte in finale, ben 14 volte sommandole tra di loro. Più della somma di tutte le altre Nazioni europee. Diverso, invece, il discorso per gli Europei dove la Germania è in testa a tutti per finali giocate, 6, e a pari merito per quelle vinte, 4, con la Spagna, mentre l’Italia è ferma a 3 finali giocate di cui una sola vinta. Il bilancio complessivo delle due Nazionali fa sì che si possa parlare diDerby d’Europa’ e la rivalità non può che aumentare ancora di più. In secondo luogo, tra gli Azzurri e laMannschaft‘ (in tedesco ‘Die Mannschaft’, ovvero la squadra) c’è una differenza di approccio al calcio, perché da una parte c’è l’Italia con il suo gioco creativo, a volte confusionario e volto alla difesa, dall’altra parte c’è la Germania con il suo rigore tattico, oltre che economico, e il suo attacco sempre brillante, ma sempre ben inquadrato in rigidi schemi ben pianificati, quasi come se la rivalità calcistica italo-tedesca rispettasse in pieno le caratteristiche dei due Stati: l’Italia così imprevedibile e mal organizzata contro la Germania rigida e austera, che pianifica alla perfezione ogni singola cosa. Italia e Germania, quindi, due Stati e due Nazionali così diversi e diverse, ma così forti da trovarsi quasi sempre una di fronte all’altra. Allora la partita non è solo uno scontro tra due Nazionali ma anche tra due filosofie di vita e di calcio completamente opposte.
Ecco i quattro scontri più importanti tra le due squadre, entrati nella storia.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->