lunedì, Agosto 2

Irlanda: feste in piazza dopo il voto sull’ aborto La vittoria del Sì ha fatto esplodere la felicità nelle strade irlandesi

0

Dopo la vittoria del sì sull’ emendamento sull’ aborto che dal 1983 ne vietava l’applicazione anche di fronte agli stupri, delle vere e proprie feste di piazze si sono scatenate in tutto l’ Irlanda. 66,4% di voti favorevoli contro il 33,6% di contrari.

«Le persone si sono mobilitate, hanno votato si e con questo voto hanno voluto sottolineare che le vite delle donne sono davvero importanti e contano allo stesso modo della vita del bambino. Questo mi dà il senso di una nuova Irlanda che negli ultimi 10 anni diciamo ha fatto progressi e credo che questo voto lo dimostri. i giovani – insieme al lavoro che potranno fare con le altre generazioni – rappresentano qui in Irlanda una grande guida ora» dice Ailbhe Smith, co-direttrice della Campagna”Together for Yes“.

«No all’aborto on demand», aveva twittato fino all’ultimo Peadar Toibin, deputato pro-life dello Sinn Fein, evocando lo spettro di una deregulation totale. «Cmon Ireland! Facciamo la cosa giusta per le grandi donne della nostra nazione», aveva risposto Niall Horan, ex One Direction.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->