sabato, Novembre 27

Iraq, si tenta l’assalto finale all’Isis a Mosul

0

Buone notizie arrivano dall’Iraq. Le forze governative hanno cacciato l’Isis da Bab Sinjar e da tutta la zona a nord della Città Vecchia a Mosul. Messi a ferro e fuoco gli ultimi presidi jihadisti ad al-Shifa, mentre si lavora per eliminare le ultime sacche di resistenza dei miliziani presso il Quinto Ponte, l’ultimo ancora parzialmente nelle mani dello Stato Islamico. La sua conquista è strategica per poter evacuare velocemente i civili dalla zona di scontro.

Intanto secondo il ministro della Migrazione irachena Jassim Mohamed al Jaf «è salito a 690.000 il numero dei rifugiati fuggiti dalla parte occidentale di Mosul nel Nord dell’Iraq, dall’inizio dell’attacco il 19 febbraio». Ma ha concluso dicendo: «Il continuo aumento del numero dei rifugiati pone il governo sotto una grande pressione per garantire a loro i servizi».

Ed è ancora mistero sul rapimento di ventisei cittadini del Qatar nel sud dell’Iraq dove si erano recati per praticare la caccia con il falco. Tra questi potrebbe esserci un membro della famiglia reale di Doha, che non ha confermato.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->