martedì, Maggio 11

Inquinamento a Londra: entra in vigore la T-Charge Si aggiunge alla congestion charge di 11,5 sterline, che pagano dal 2003 le automobili che circolano in centro

0

Vita dura a Londra: da ieri conducenti delle auto più inquinanti devono pagare una nuova tassa giornaliera di 10 sterline (11,2 euro) per guidare nel centro. Si tratta della T-Charge, ossia toxic charge, che è stata voluta dall’attuale sindaco di Londra Sadiq Khan per ridurre lo smog cittadino. Tra le altre misure adottate il ritiro progressivo di autobus e taxi alimentati a diesel e l’introduzione di una zona a emissioni ultra basse (Ulez) a partire dal 2019.

La T-Charge si aggiunge alla congestion charge (pedaggio urbano) di 11,5 sterline (12,9 euro), che pagano dal 2003 le automobili che circolano nel cuore di Londra dalle 7 alle 18 dal lunedì al venerdì. In totale, i conducenti di auto messe in circolazione prima del 2006 o dei veicoli diesel più inquinanti dovranno quindi sborsare 21,5 sterline (24,10 euro) al giorno se desiderano guidare nel centro di Londra.

(video tratto dal canale Youtube del Telegraph)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->