venerdì, Luglio 30

India: in un ristorante, i robot sostituiscono i camerieri «Alla fine abbiamo deciso che potevamo fare qualcosa di diverso che non c'era in India»

0

Un ristorante nella città di Chennai, nel sud dell’India, sta rivoluzionando il servizio clienti introducendo i camerieri robotici per servire il cibo e le bevande ai tavoli, raccogliere i piatti sporchi e riportarli in cucina. Per questo i soci fondatori Venkatesh Rajendran e Karthik Kannan hanno poi deciso di cambiare il nome al ristorante precedentemente noto come “Momo” in “Robot”.

 «Abbiamo provato diversi design di piatti a tema e tutto il resto, e alla fine abbiamo deciso che potevamo fare qualcosa di diverso che non c’era in India. Fu allora che decidemmo del ristorante a tema robot in cui potevamo portare i robot per portare effettivamente il cibo, li ho visti in molti paesi all’estero, quindi è stato quando abbiamo deciso di andarci, perché non portarlo in India» ha detto Karthik Kannan.

Attraverso l’ uso di tablet posti al tavolo, i clienti del ristorante possono ordinare il cibo e, quando i pasti sono pronti, sono serviti dai robot. Il menù comprende in gran parte piatti della cucina thailandese e cinese. L’uso di robot di servizio sta diventando comune in molti paesi. Secondo alcune stime, i ‘servicerobot’ aumenteranno nei prossimi tre anni, in quanto i robot, già utilizzati per svolgere attività come l’assistenza alla chirurgia medica, entreranno nella quotidianità.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->