martedì, Settembre 28

In India scoppia la protesta La polizia uccide 12 persone

0
La polizia indiana ha ucciso 12 manifestanti dopo aver aperto il fuoco su migliaia di persone riunitesi per una protesta.
In tanti hanno chiesto la chiusura di una fabbrica di rame a causa di problemi di inquinamento, ha detto un ufficiale di polizia.
I manifestanti hanno fatto irruzione per ore nello stato meridionale del Tamil Nadu, chiedendo la chiusura dello stabilimento di proprietà del colosso minerario britannico Vedanta Resources. “Abbiamo la conferma che 12 persone sono state uccise negli scontri con la polizia. Temiamo che il numero possa aumentare “, ha detto l’ufficiale a AFP dalla capitale dello stato Chennai.
Circa 20 poliziotti, inoltre, sono stati feriti negli scontri a Tuticorin, a circa 600 chilometri a sud di Chennai. Le sparatorie hanno causato indignazione immediata. Rahul Gandhi, leader del partito di opposizione, ha affermato che si trattava di “terrorismo sponsorizzato dallo stato”. I manifestanti hanno preso d’assalto l’ufficio dell’amministratore locale e l’hanno incendiato dopo che gli è stato negato il permesso di tenere una manifestazione presso l’impianto di fusione.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->