sabato, Ottobre 16

In futuro gli aeroporti saranno circolari?

0

Piste degli aeroporti rettilinee? Beh, in futuro potremmo non vederne più. Un ricercatore olandese, Henk Hesselink, insieme al suo staff, grazie al finanziamento della Ue, sta progettando piste di atterraggio circolari negli aeroporti del futuro. Idea impossibile? pare proprio di no, perché il gruppo di lavoro ha testato l’idea con diversi simulatori.

La pista dovrebbe essere lunga 3,5 chilometri e dovrebbe essere inclinata: permetterebbe a tre aerei di atterrare o decollare contemporaneamente. Quale sarebbe il vantaggio di avere piste simili negli aeroporti? Innanzitutto si risparmierebbe nel carburante, visto che gli aerei non atterrerebbero più con il vento di traverso, che può complicare molto l’operazione. Inoltre gli aerei potrebbero decollare e atterrare in ogni punto della pista, così da decidere facilmente su quali zone passare, riducendo in certi casi l’inquinamento sonoro (e non solo) in zone residenziali limitrofe agli aeroporti. Secondo Hesselink poi il sistema permetterebbe poi agli aeroporti di smaltire al traffico aereo di quattro normali piste di atterraggio.

Insomma si va verso piste circolari, che potrebbero rivoluzionare il trasporto aereo, con riduzione dei tempi di volo.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->