venerdì, Maggio 7

Il Giappone e gli investimenti nelle ferrovie indiane

0
1 2


L’India possiede il quarto settore ferroviario più grande al mondo, dopo essere stata superata negli ultimi anni dalla Cina, che vanta ora un numero di tratti ferroviari e binari sei volte superiore a quello indiano. Sono circa 30 milioni i passeggeri che viaggiano sui treni indiani ogni giorno, e quasi 1 miliardo le tonnellate di merci trasportate. Il settore procura circa 1,3 milioni di posti di lavoro, rendendolo la più grande fonte di occupazione singola del Paese, per cui qualsiasi politica di riforme è un argomento estremamente sensibile. I Governi passati, infatti, si sono impegnati a garantire un sistema di trasporto economico e volto alla creazione di posti di lavoro, senza però soffermarsi sulla necessità di modernizzazione e investimenti, e diffidando dall’implementare politiche di aumento prezzi per paura di deludere i milioni di elettori che ogni giorno fanno affidamento a questo sistema di trasporto proprio perché relativamente economico.

Anche il progetto Modi prevede che le tariffe dei passeggeri rimangano invariate: saranno invece quelle applicate ai treni merce a subire un aumento del 10%. Il Governo ha annunciato che il fatturato prodotto dal traffico di passeggeri così come da quello delle merci aumenterà del 15%, entro la fine di quest’anno fiscale. Prabhu ha inoltre l’obiettivo di incrementare il trasporto di merci dall’attuale 1 miliardo di tonnellate a 1,5 miliardi l’anno, e di mettere in atto un cambiamento sostanziale nel sistema di amministrazione del settore, per migliorarne l’efficienza e la trasparenza.

“Sto progettando un nuovo sistema di amministrazione che interesserà la gestione del budget, così come i risultati ottenuti. L’intera catena degli eventi verrà catturata da questo nuovo sistema, estremamente efficace e innovativo”. Prabhu si occuperà di implementare una piattaforma IT che si prenderà cura del lato operativo e manageriale. “Ho già informato il Presidente della Railway Board di nominare una persona che possa implementare il sistema il prima possibile. Selezioneremo una delle 5 migliori aziende del Paese e la nomineremo nostro partner tecnologico per tutta la durata del processo”.

Sembra che le idee e la progettazione non manchino, e che la nuova amministrazione Modi stia puntando fortemente sullo sviluppo delle infrastrutture pubbliche per accelerare la crescita economica del Paese; ora bisognerà accertarsi che gli obiettivi vengano raggiunti nei tempi prestabiliti e che venga garantita una continuità nel flusso dei fondi per l’investimento. Certo, però, l’idea di un Maglev indiano che in 4 ore ti porti da Delhi a Mumbai (durata media minima della tratta: 16 ore e 45) non sarebbe solamente una rivoluzione ferroviaria ma anche, e sopratutto, economica e sociale.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->