mercoledì, Settembre 22

Il Congo celebra Mandela con l’arte In occasione del Nelson Mandela International Day, la Repubblica Democratica del Congo ha voluto ricordare il grande leader attraverso l'arte

0

In occasione del Nelson Mandela International Day tenutosi il 18 luglio, la Repubblica Democratica del Congo ha voluto ricordare il grande Leader sudafricano attraverso l’arte. Così, grazie a dipinti e sculture, gli organizzatori hanno posto l’accento sul concetto di libertà incarnata proprio dall’icona della lotta anti-apartheid.

Per la maggior parte dei congolesi il viaggio di Mandela è un caso di studio, soprattutto in un periodo in cui alcuni leader del Paese, si dice, stiano violando le regole della democrazia per mantenersi aggrappati al potere. Un partecipante dell’evento ha così descritto Mandela: «Mandela ha sacrificato la propria libertà… non solo per la libertà dei sudafricani, ma dell’Africa». L’evento si è tenuto nella capitale congolese dal 18 al 21 luglio.

Il Mandela Day è stato fatto coincidere con la data di nascita di Nelson Mandela -il 18 luglio- ed è una festa internazionale che è stata istituita dalla Nazioni Unite nel 2009. Ogni anno, per tale ricorrenza, le Nazioni Unite invitano tutti a dedicare 67 minuti agli altri, ciò che fece Mandela per 67 anni della sua vita a servizio dell’umanità e della sua libertà.

Nelson Rolihlahla Mandela è stato un politico sudafricano e il primo Presidente ad essere eletto in Sudafrica dopo la fine dell’apartheid. A riconoscimento della sua lotta, nel 1993 ha vinto i premio Nobel per la Pace. Fu un uomo simbolo dell’uguaglianza e della lotta contro il razzismo. E’ morto il 5 dicembre 2013.

 

 

(video tratto dal canale YouTube di Africanews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->