lunedì, Agosto 2

Il bancomat è usato in Messico? Perché i Messicani non si fidano e temono il bancomat?

0

Come usare Internet è diventato di utilizzo corrente, anche il Bancomat è d’uso quotidiano in Messico, così come pagare con la carta di credito. Con un turismo in crescente ascesa usare e pagare con una carta diventa fondamentale, se pur considerato in Messico un oggetto temuto per la facilità di acquistare e trovare sempre denaro.

Il primo bancomat fu creato nel 1967, installato dal gruppo bancario Barclays in Gran Bretagna, e aveva un codice PIN di controllo di 4 simboli, anche se d’invenzione britannica ha un prototipo precedente nell’idea di un americano che ha creato un oggetto simile nel 1930, poi ritirato per mancanza di utenti che lo utilizzassero. Tuttavia il Messico lo adottò soltanto nel 1972 perché tramite esso era comodo rifornirsi di denaro in tutte le 24 ore della giornata. Il Messico ne possiede 43.609 di bancomat, cifra ridicola per i 620.000.000 di abitanti che conta il Paese.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘Azteca Noticias’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->