sabato, Aprile 10

Iguana Yacht, la barca che si muove anche sulle spiagge Un mezzo pensato da Antoine Brigidou e sviluppato dal designer Antoine Fritsch

0

L’idea di avere una barca che potesse muoversi anche sulle spiagge non è nuova, ma ora è diventata realtà. Inaugurato infatti l’Iguana Yacht, il primo nel suo genere. Un mezzo pensato proprio nel 2000 da Antoine Brigidou, un ingegnere che abita in Normandia, e sviluppato dal designer Antoine Fritsch.

Alla realizzazione di questo progetto ha partecipato anche l’architetto navale Tanguy La Bihan, che ha già disegnato le carene delle più performanti imbarcazioni francesi. Nel 2011 il debutto al Salone di Cannes del prototipo dell’Iguana 29.  Si trattava di un concept rivoluzionario di barca a motore che poteva anche spiaggiarsi e continuare a spostarsi agevolmente.

Il principio di base di questa insolita imbarcazione è stato quello di integrare nella fiancata un treno cingolato retrattile che non va ad interferire né con l’estetica, né con le prestazioni nautiche dello scafo. Soluzione senz’altro più valida rispetto alle ruote utilizzate su altri veicoli anfibi, ma che sulla sabbia tendono ad affondare.

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->