lunedì, Luglio 26

Ideologia comune e commercio: i due punti forti dell’alleanza Vietnam-Cuba Le relazioni diplomatiche datano dagli Anni 60, le relazioni commerciali dagli Anni ’90. Oggi il Vietnam è il secondo partner asiatico di Cuba, dopo la Cina

0

Vietnam e Cuba costituiscono un’alleanza consolidata nel tempo e corroborata dalla Storia. Le relazioni tra i due Paesi soprattutto in ambito diplomatico datano –in modo intenso- già dagli Anni ’60 del Secolo scorso e si sono sempre giocate su un doppio pedale: il commercio bilaterale e la comunanza ideologica. Sono gli stessi motivi per i quali, nell’alveo globale, certe aspirazioni comuniste e popolari hanno visto schierarsi sullo stesso fronte anche Paesi come il Venezuela soprattutto nell’Era di Hugo ChavezLa nascita delle relazioni diplomatiche in era contemporanea tra Cuba e Vietnam è stata dettata quindi dalla comune volontà di diffondere e promuovere i valori del Socialismo nel Mondo così come un altro fattore ritenuto fondamentale da entrambi i Paesi: lo sviluppo sostenibile.

Ma il dialogo fitto e reciprocamente costruttivo tra Vietnam e Cuba travalica sia la natura pragmatica delle inter-relazioni commerciali sia l’ambito più squisitamente ideologico. La Repubblica di Cuba e la Repubblica Socialista del Vietnam hanno una comune opera fattiva nel settore del credito, del commercio, degli investimenti che –peraltro- sono andati via via progredendo nel Tempo in specie a partire dagli Anni ’90 sull’onda e sull’afflato ideologico comune che ha fatto un po’ da anfitrione e veicolo compreso ed accettato da entrambi. In questo lungo arco di tempo, il Vietnam è diventato –per Cuba- il secondo più grande partner commerciale in Asia, in considerazione del fatto che il primo in ordine di grandezza è la Cina.

Il Vietnam, quindi, è un rilevante alleato politico ed economico di Cuba ed il commercio bilaterale si basa soprattutto sul riso, sui prodotti tessili, sulle calzature, sui computer e sui prodotti di elettronica in genere, legno e caffè. Il controvalore degli scambi commerciali tra i due Paesi oggi si aggira intorno ai 500 milioni di Dollari USA.
Le vicende del riso, alimento base della alimentazione vietnamita ma anche cubana, sono rilevanti per capire quanta parte abbia avuto il commercio tra Vietnam e Cuba nel momento in cui Cuba si è ritrovata a cercare di sopravvivere alle ferree barriere statunitensi ed al lungo embargo americano nei confronti di Cuba. Le forniture di riso del Vietnam, a prezzi estremamente concorrenziali, de facto sono state una particolare forma di solidarismo vietnamita a sostegno del Governo cubano nel periodo della guida detenuta da Fidel Castro. Da questo punto di vista, ritenere il commercio del riso una questione di puro carattere economico e mercantilizio sarebbe restrittivo e non coglierebbe anche l’aspetto solidaristico attuato da parte vietnamita a sostegno di Cuba nel duro e lungo periodo delle sanzioni.

Da tempo Cuba auspica, anche ufficialmente nelle sedi pubbliche internazionali, che il Vietnam continui a sostenere Cuba nel miglioramento e nell’espansione dell’agricoltura cubana, in specie per il settore alimentare e delle derrate in genere. Il Vietnam –a sua volta- ha sempre mostrato interesse a sostenere Cuba in questi settori, così come Cuba trova via preferenziale in Vietnam nel campo militare, dove Cuba viene fortemente richiesta dal Vietnam specialmente per il supporto cubano dato allo sviluppo della tecnologia militare, nel settore delle armi in genere, nel campo dell’istruzione ed addestramento militare così come del training delle Forze Armate vietnamite.

Durante una recente visita ufficiale a Cuba, volta a rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali tra i due Paesi, Nguyen Phu Trong  , Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam, parlando col Presidente cubano uscente Raul Castro , ha affermato: «Crediamo fermamente che lo scopo della visita è quello di dare grande contributo all’eredità ed alla promozione della solidarietà ormai tradizionale tra Vietnam e Cuba ed alla nostra amicizia e particolarmente a migliorare e rafforzare la fattività della cooperazione tra i nostri due Paesi in questa nuova era». Phu Trong e Castro hanno fatto parte poi della cerimonia ufficiale della apposizione delle firme a nove accordi che sono destinati ad implementare la cooperazione governativa e commerciale tra le due Nazioni. A seguito della visita, Phu Trong ha omaggiato Castro con la più alta onorificenza vietnamita la Medaglia d’Oro all’Ordine. «La amicizia intima tra Cuba e Vietnam ha passato il test del Tempo» ha affermato Raul Castro. E l’Autorità vietnamita, a sua volta, è stata insignita del titolo Honoris Causa di Dottore in Scienze Politiche da parte dell’Università dell’Avana.

Mentre Cuba oggi si avvia a rinnovare il proprio vertice, alla fine dell’Era Castro, il Vietnam ha acquisito una rilevanza tutta sua nel top delle Nazioni d’area asiatica, ponendosi come competitor di primo livello non solo nei confronti del colosso asiatico cinese ma anche all’interno dei Paesi Membri ASEAN dove ha raggiunto notevoli successi spodestando la Thailandia dal vertice mondiale dell’esportazione di riso, diventando principale competitor nel settore della manodopera sempre meglio specializzata e con costi fortemente competitivi sulle piazze internazionali al punto da essere preferita a quella cinese ed infine rivaleggiando con altri colossi asiatici quali Indonesia e India. Allo stesso tempo, mentre Cuba ha visto riannodare il proprio dialogo con gli Stati Uniti nel periodo dell’Amministrazione Obama, il Vietnam può dialogare sia con la Cina (principale partner d’area e datato Paese alleato nel Continente Asiatico) sia con gli Stati Uniti, soprattutto perché sono tra i principali esportatori di alcuni prodotti particolarmente richiesti sul mercato americano, come i prodotti ittici, gamberetti in specie.

Durante un discorso tenuto da Phu Trong all’Università dell’Avana, il 29 Marzo scorso, durante la sua visita in terra cubana, il Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam ha ricordato che il Vietnam ha portato via dalle secche della povertà trenta milioni di vietnamiti in 20 anni. Annotando che si tratta di due tra gli ultimi Paesi al Mondo a chiamarsi ancora “comunisti”, Phu Trong ha spiegato che al giorno d’oggi è di necessità virtù il doversi confrontare con le moderne logiche del mercato ma questo non vuol dire che esse non possano essere riconsiderate alla luce del fatto che non si intende affatto rinnegare le proprie idee comuniste e che non ci si debba necessariamente scontrare aprioristicamente con le logiche capitalistiche, si tratta cioè di re-immaginare il mercato globale al di là delle categorie del Capitalismo per come esse sono state viste finora.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->