sabato, Aprile 10

I giornalisti coreani lasciano la Corea del Nord Il sito nucleare è stato smantellato e i giornalisti lasciano la nordcorea

0

Un gruppo di giornalisti sudcoreani ha lasciato Wonsan nella Corea del Nord per assistere allo smantellamento del sito di test nucleari di Punggye-ri. La Corea del Nord ha invitato allo smantellamento una manciata di giornalisti provenienti da diversi paesi, in quanto conferma il proprio impegno a interrompere i test nucleari. E loro non hanno perso tempo.

La Corea del Nord aveva originariamente rifiutato i membri dei media sudcoreani, ma ha invertito il corso come un segno di legami di riscaldamento tra i due paesi. Ci si aspettava che il viaggio in treno durasse 8-12 ore, seguito da diverse ore su un autobus e poi un’ora di camminata verso il sito stesso. Così è stato.

I giornalisti sono stati messi, quindi, in vagoni letto sul treno, quattro letti a castello in uno scompartimento. Gli scompartimenti hanno finestre coperte di persiane e ai giornalisti è stato detto di non aprire nulla per tutto il viaggio. Anche i media dovevano pagare le proprie spese per il viaggio. La tariffa del treno è $ 75 a persona andata e ritorno. Ogni pasto servito per $ 20.

In precedenza, la Corea del Nord aveva rifiutato di concedere visti d’ingresso ai giornalisti sudcoreani dopo che il Nord aveva interrotto i contatti ad alto livello con Seoul per protestare contro le esercitazioni congiunte USA-Corea del Sud. L’accettazione ha rappresentato certamente un canale di comunicazione transfrontaliera.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->