mercoledì, Giugno 23

Hollande sta minacciando politicamente la Francia

0
1 2 3


Ma Sarkozy continua ad avere buone probabilità di vincere le elezioni primarie del suo partito, o di una più ampia destra allargata che designi un solo candidato invece della moltitudine di candidati che stanno danneggiando l’intera famiglia della destra politica francese. Finora, la sua situazione è stata preoccupante, ma Sarkozy potrebbe facilmente mantenere la propria posizione quale naturale candidato di destra alle politiche del 2017. Nonostante ciò il confronto Hollande-Sarkozy nel 2017 non è ancora scontato. La leader della destra estrema Marine Le Pen è ancora popolare e ha bollato il liberale Sarkozy e il socialista Hollande quali due lati della stessa medaglia, posizionando sé stessa quale candidata populista anti-sistema, con l’accezione positiva di populismo, alle prossime elezioni.

La strategia di Marine Le Pen è molto rischiosa ma si basa sulla realtà. Nelle questioni economiche e sociali, sia Hollande che Sarkozy sono troppo chiusi per offrire un’offerta differenziata seria ai francesi. Per quanto riguarda l’economia, la sicurezza e i diritti umani, Hollande è andato così a destra che ha confuso ogni considerevole ideologia o distinzione basata sulla politica tra il suo rivale principale e sé stesso. E le sue riforme sociali liberali possono essere facilmente viste come uno sforzo per mantenere un minimo appeal verso la sinistra.

Le elezioni regionali che si sono svolte nel dicembre del 2015 hanno portato alla luce un numero di fattori politici che hanno rivelato la Francia quale Paese piuttosto diviso. Nella prima tornata di elezioni, il Fronte Nazionale di estrema destra ha ottenuto un ottimo punteggio, sotto la leadership del candidato presidenziale Marine Le Pen. Nella seconda tornata le mobilitazioni contro il Fronte Nazionale e la riconciliazione tra il centro destra e il centro sinistra, sebbene senza l’approvazione di Sarkozy, hanno fatto perdere al Fronte Nazionale ogni sfida su tutto il territorio francese. Questa riconciliazione è vista dai sostenitori del Fronte Nazionale come un segno di quanto il sistema politico francese sia orientato a favore delle élite politiche. Ciò è stato e continuerà ad essere l’elemento chiave della retorica di Marine Lepen fino alle elezioni del 2017.

François Hollande, Jean-Christope, leader del Partito Socialista, e il Primo Ministro Manuel Valls, hanno dipinto Marine Le Pen e il suo partito come una minaccia per la Francia, per la democrazia francese e per l’intero continente. Questa strategia mira a posizionare Hollande quale salvatore, o quale unica opzione per le elezioni del 2017, in particolare per il fatto che Sarkozy continua ad essere generalmente malvisto. D’altro canto, Hollande si è spostato così a destra per quanto riguarda la sicurezza che il Ministro della giustizia Christiane Taubira ha mostrato una totale rassegnazione per quanto riguarda il profondo disaccordo sulla recente proposta di Hollande di togliere la nazionalità francese ai cittadini con doppia nazionalità in caso fossero giudicati come terroristi. Se vista in maniera superficiale, non c’è nulla di sbagliato in questa proposta, dato che i suddetti terroristi starebbero attaccando la loro stessa nazione. Ma il diavolo è nei dettagli. Taubira e altri oppositori hanno sottolineato che tale legge inserirebbe nel sistema legale francese una distinzione tra i terroristi francesi di origine francese e i terroristi francesi di origine straniera, portando di fatto a una discriminazione tra i cittadini francesi di origine francese e i cittadini francesi di origine straniera. Questi gruppi sarebbero così sottoposti a diverse pene per gli stessi reati. In aggiunta, la maggior parte dei terroristi odierni è suicida e non può essere quindi meno interessata al fatto che la nazionalità venga rimossa dopo la morte. Questo mero dettaglio in sé rende la proposta vuota di ogni significato, inefficiente e superficiale. O meglio, è una manovra politica che mira a dare una certa aura ad un presidente malvisto, capitalizzando la rabbia e la paura pubblica.

La controversia scaturita da questa proposta ha enfatizzato quanto la presidenza di Hollande abbia reso irriconoscibile la sinistra francese, in particolare il Partito Socialista. In uno scambio tra l’autore di destra Jean D’Ormesson e il Primo Ministro Manuel Valls, il primo ha detto al secondo, con acuto umorismo:«Immagina qualcuno che stia per commettere un attacco terroristico, qualcuno che accetterebbe la propria morte, e che pensasse “oh, perderò la mia nazionalità francese!”. C’è un lato comico in tutto ciò […] ogni tanto mi domando se c’è qualche trucco […] È molto semplice, si vuole cambiare la maggioranza (per esempio la sinistra con la destra in parlamento) […] tutta la Francia si è spostata verso destra. Ciò che colpisce è che anche il Partito socialista si è spostato a destra, che Hollande si sia spostato a destra».

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->