domenica, Settembre 19

Gli effetti delle nuove leggi statunitensi sul tabacco

0

Eric Newman, proprietario della J. C. Newman Cigar Company, una prestigiosa industria di sigari statunitense, teme che le nuove regole sul tabacco, negli Stati Uniti, potrebbero essere devastanti per i produttori di sigari di fascia alta come lui. La compagnia è in attività dal 1895, in Florida, e ora ha circa 750 dipendenti, produttori di sigari sia a mano che su ‘macchine d’epoca’. Adesso, in meno di 90 giorni, l’industria dovrà rispettare le regole retroattive sui sigari, emesse dalla Food and Drug Administration (FDA), l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici e che dipende dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti. Ogni singolo prodotto sul mercato dal 2007, contenente nicotina di ogni singolo gusto e gradazione, dovrà essere sottoposto all’approvazione federale. Tutto questo per limitare l’uso della nicotina ai minorenni. Costi esorbitanti che, certamente, taglieranno fuori dal mercato la maggioranza dei produttori. E proprio l’obbligo di presentare nuovi prodotti, per sottoporli alla revisione della FDA, potrebbe rivelarsi troppo costoso per la compagnia di Eric Newman: si stima un costo del 75% in più rispetto ai produttori più piccoli che utilizzano metodi più tradizionali. Così, l’azienda chiede l’esenzione dalle regole, e alcuni dei suoi leader, tra cui Newman, dicono che si incontreranno con i membri del Congresso per intraprendere azioni legali e combattere il nuovo regolamento della FDA. Intanto, la FDA, giovedì scorso, ha vietato la vendita di sigarette e sigari ai minori e ha detto che avrebbe richiesto ai produttori di presentare i loro prodotti per la revisione. Negli ultimi anni, questi prodotti si stanno dimostrando sempre più popolari tra gli adolescenti e gli studenti delle scuole medie, minacciando gli sforzi di mantenere la nuova generazione a distanza dalla dipendenza da nicotina e dai mali del tabacco. Tra gli adolescenti, i maschi in particolare, hanno iniziato a fare uso di piccoli sigari, sigarette, o ‘infusi’ all’aroma di cioccolato, fragola e succo di frutta. Ma i produttori della  J. C. Newman Cigar Company, ribadiscono che i loro prodotti sono fumati, in media, da uomini adulti e non rappresentano una tentazione per i minori, poiché costituiscono prodotti artigianali di cui, solitamente, godono gli adulti nei momenti di relax.

Le nuove regole graveranno finanziariamente sulla stragrande maggioranza dei produttori di sigari ‘premium’, perché la maggior parte non potranno permettersi il tempo e il costo per l’approvazione di nuove miscele.

(Video tratto dal canale Youtube: wochit Business)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->