venerdì, Maggio 7

Ginevra, venduto all'asta il diamante rosa 'Unique Pink' field_506ffbaa4a8d4

0

Il diamante ‘Unique Pink’, tagliato a forma di pera e incastonato sopra un anello, è stato acquistato da un offerente telefonico anonimo. E’ accaduto ad un’asta di Sotheby a Ginevra, Svizzera, ed è stato venduto per circa 28 milioni di euro. Per la stessa Sotheby’s si tratta della somma più alta mai pagata per un diamante rosa.

Il suo colore -secondo il Gemological Institute of America– è ‘fancy rosa vivo’, il più raro di tutte le classificazioni di rosa possibile, e, con il suo peso di 15,38 carati, è anche il più grande esemplare mai arrivato sul mercato. Il diamante era stato scopeto cinque anni fa in una miniera nel Sud Africa.

Successivamente, è stato trapelato che il compratore fosse un magnate asiatico che ha battuto la concorrenza di un altro milionario.

Tuttavia, il suo prezzo non riesce a battere il primato di vendita per un’asta che appartiene al ‘Graff Pink’, pietra aggiudicata nel 2011 a 46,2 milioni di dollari, mentre il prezzo in assoluto più alto di vendita appartiene al diamante ‘Blue Moon’, con una cifra stellare di 48,5 milioni di dollari.

 

 

 

 

(video tratto dal canale YouTube di CCTV English)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->