giovedì, Agosto 5

Giappone tra il no al bando nucleare e i timori di attacchi

0

Settantadue anni fa sul Giappone venivano sganciate le prime due bombe atomiche su obiettivi civili. Nel giorno del ricordo, cresce il dibattito sulla necessità di rivedere le linee guida della difesa del Paese. Il 6 e 9 agosto il Giappone ricorda quei due giorni che cambiarono per sempre la storia della guerra e dell’umanità intera.

Ma nonostante tutto, il Giappone non ha firmato il bando alle armi nucleari, promosso dall’Onu. Firmato da 122 Paesi, Tokyo invece lo ha boicottato per l’assenza dei Paesi dotati di armi nucleari al tavolo delle trattative. Per Tokyo, un accordo vero ci potrà essere solo con tutte le parti presenti. Certo è che dietro al Giappone e alla sua decisione ci sono gli Stati Uniti, che a causa dei timori creati dalla Corea del Nord non vogliono rinunciare alla capacità di deterrenza del proprio arsenale atomico.

Intanto in Giappone, proprio per questo nuovo timore nucleare, sono continui i test della popolazione per prevenire un attacco.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->