martedì, ottobre 23

Giappone: ecco ‘Earth-1′, l’ auto ‘pieghevole’ A pensarla, Kunio Okawara, il padre dei Gundam

0

Un nuovo prototipo di auto per la società nipponica Four Link è stata presentata negli ultimi giorni. Si chiama ‘Earth-1′ ed è una vettura ‘pieghevole’ che dovrebbe andare incontro ai sempre più stressati automobilisti delle nostre città.

A pensarla, Kunio Okawara, uno dei più famosi “mecha designer”,  i disegnatori dei tanti robot protagonisti di fumetti e cartoni giapponesi. Tral e sue opere principali, Gundam.

Come ci si rende conto guardando il video, la piccola auto è a propulsione elettrica, ma la sua particolarità è data da alcuni comandi che la rendono unica: grazie ad un pulsante, il telaio si piega, sollevando l’abitacolo e, contemporaneamente, riducendo le dimensioni del veicolo. Una volta ridotto, può essere parcheggiato in qualsiasi parcheggio. Forse già nella primavera di quest’ anno, il 2018, Four Link potrebbe presentarne un modello. Ma, sebbene in molti possano desiderarla, pochi potranno essere, probabilmente, i suoi acquirenti: infatti, il suo prezzo, circa 70mila dollari, non è per tutti i portafogli.

Il presidente di Foour Link, Hiroomi Kinoshita, ha dichiarato: «Abbiamo lavorato a unità di controllo, assistenza alla progettazione e robot come parte della nostra attività. Mentre le macchine maturano, stiamo realizzando un sogno, ciò che tutti hanno sognato almeno una volta».

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore