domenica, Agosto 14

Germania: elezioni regionali e l'anomalo sistema Merkel field_506ffbaa4a8d4

0
1 2


I non buoni rapporti con la Merkel hanno appesantito le ali anche alla candidata democristiana nella vicina regione del Rheinland-Pfalz, Julia Klöckner. Partita piuttosto bene in campagna elettorale, favorita dai non buoni risultati del governo composto da SPD e Verdi (qui sono i socialdemocratici il partner più forte), la Klöckner ha avuto la cattiva di idea di invitare la Merkel ad abbandonare la politica dell’accoglienza senza limiti e a presentare “un piano B”. O, per meglio dire, l’idea non era cattiva per rincuorare l’elettorato democristiano, il danno è venuto dal fatto che la Klöckner è stata costretta a rimangiarsela e a rimettersi, tacitamente, sulla linea della Cancelliera. Non solo sull’immigrazione ma anche su altri temi come l’energia, la sicurezza, la famiglia per la CDU sarà difficile presentare una franca politica conservatrice, finché la Merkel avrà nel partito l’ultima parola. Ma stando così le cose, la CDU potrebbe non sembrare più molto attraente a una buona parte dei suoi elettori. Anche nel parlamento del Rheinland- Pfalz entreranno rappresentanti dell’AfD, a meno di clamorose sorprese, mentre non sono certi di farcela Verdi e Liberali.

Si vota infine anche in Sachsen-Anhalt, un Land orientale, ex DDR, che risulta il più povero della Germania e per molti indici sociali il più arretrato. In effetti qui sono molto forti, secondo i sondaggi, i partiti della destra e della sinistra radicale, l’AfD e die Linke, assente nei Länder occidentali, entrambi dati intorno al 20%. Meno di quanto è accreditata la CDU, che guida il governo regionale, ma più della SPD, alleato minore di governo dei democristiani, e che qui rischia non solo di arrivare come quarta forza ma di non passare neppur più come un partito popolare, bensì di nicchia. Sotto la soglia minima dovrebbero rimanere i Verdi e i Liberali. Detto che il Sachsen-Anhalt, probabilmente anche a causa della sua situazione economico-sociale non buona in rapporto agli altri Länder tedeschi, è la regione che ha registrato il maggior numero di danneggiamenti a centri di accoglienza, benché abbia accolto il minor numero di immigrati, si può intendere che la CDU locale, chiamata a gestire  problemi non facili, avrebbe gradito nell’imminenza delle elezioni una correzione su questo punto alla linea Merkel. La correzione non è arrivata, né è ragionevole attendersela perché la Cancelliera ha ormai puntato personalmente una posta troppo alta sulla carta dell’accoglienza e dell’integrazione senza limiti.

Ne consegue che la Cancelliera potrebbe vincere le elezioni di domenica sia che il suo partito le vinca e sia che le perda. Che un simile scollamento fra leader e partito possa essere tollerato a lungo senza danni non sembra comunque plausibile.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->